Presentazione del Volume “Storia della storiografia italiana.


Presentazione del Volume “Storia della storiografia italiana.

Martedì 14 Novembre dalle 17:00 alle 20:00

Biblioteca dell'Istituto dell'Enciclopedia Italiana
Piazza della Enciclopedia Italiana, 4, 00186 Roma (RM)

Presentazione del Volume “Storia della storiografia italiana.

Martedì 14 Novembre dalle 17:00 alle 20:00 2017-11-14T20:00:00.0000000Z https://scontent.xx.fbcdn.net/v/t31.0-8/s720x720/23405800_1523694001047417_7539721212390059559_o.jpg?oh=c3e919f13a25a5489ce89f64f675b1f2&oe=5A9AEBA2
Istituto storico italiano per l'età moderna e contemporanea

Presentazione del Volume “Storia della storiografia italiana. Un Profilo” di Giuseppe Galasso. (Laterza, 2017)
  • Biblioteca dell'Istituto dell'Enciclopedia Italiana

  • Piazza della Enciclopedia Italiana, 4 00186 Roma (RM)

  • Latitudine 41.89435
    Longitudine 12.47741

Biblioteca dell'Istituto dell'Enciclopedia Italiana

Piazza della Enciclopedia Italiana, 4, 00186 ,Roma (RM)
  • La Biblioteca dell'Istituto dell'Enciclopedia Italiana è nata unitamente all'Istituto stesso nel 1925, come necessario supporto per la documentazione, la ricerca e il lavoro redazionale dapprima della famosa opera. Proprio per fornire il necessario ausilio all'Enciclopedia italiana prima, ed alle successive opere dell'Istituto poi, « tende a fornire per ogni argomento un vasto apparato di consultazione generale ».StoriaLe opere privilegiate per l'acquisto furono inizialmente altre enciclopedie, vocabolari, lessici, manuali, grandi opere storiche. Fu Giovanni Gentile, direttore scientifico dell'Enciclopedia, a dotarla subito, nel 1926, di una ricca collezione privata di enciclopedie e lessici dei secoli XVIII e XIX, appartenuti all'ingegner Aldo Santi, illustre enigmista italiano meglio noto sotto lo pseudonimo di "Duca Borso". Dal 1929 fu direttore il paleografo Stefano La Colla.L'acquisizione « segnò l'inizio della raccolta enciclopedica, comprendente gran parte delle enciclopedie pubblicate in tutto il mondo, rara collezione specializzata che consente di seguire l'evoluzione della forma enciclopedica, dai primi impianti sistematici, alle enciclopedie tematiche, fino ai grandi tentativi di sintesi del Novecento ».La costante crescita delle raccolte fu naturalmente frenata dalla seconda guerra mondiale, e solo dopo il 1949 le acquisizioni ripresero con regolarità.Gli anni del dopoguerra, sebbene difficili, videro la ripresa dell'istituzione soprattutto per merito di Fortunato Pintor (Cagliari 1877 - Roma 1960), direttore della Biblioteca dal 1947 al 1959. Pintor riuscì infatti a garantire la necessaria continuità di gestione ed il mantenimento del livello qualitativo delle raccolte.
  • 06 68981
  • http://www.treccani.it/istituto/biblioteca.html