I Tesori del MUSEO Archeologico di Napoli andranno a Comacchio ?


I Tesori del MUSEO Archeologico di Napoli andranno a Comacchio ?

Sabato 04 Agosto dalle 22:00 alle 01:00

Regno delle Due Sicilie
Largo di Palazzo 1, 80126 Napoli (NA)

I Tesori del MUSEO Archeologico di Napoli andranno a Comacchio ?

Sabato 04 Agosto dalle 22:00 alle 01:00 2018-08-05T01:00:00.0000000Z https://scontent.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/13934999_10154211325518311_2360794980197173961_n.jpg?oh=2391ae1e52d117bf1547dbf8a2ad7d7a&oe=5A05BE63
Regno delle Due Sicilie

Una legittima preoccuazione


Dopo il tentativo, sventato, di togliere la Cappella del Tesoro di San Gennaro dalla gestione Napoletana della Reale Deputazione del Tesoro di San Gennaro e trasferirla in Vaticano, per mano di un decreto ministeriale, poi ritirato, di nuovo Napoli ritorna nel mirino di una nuova iniziativa sempre ministeriale.


Un ministro di comacchio ha nominato un proprio direttore toscano al Nostro Museo archeologico.

Costoro hanno deciso di portare i Nostri reperti archeologici a Comacchio

Tale decisione e' stata presa a tavolino e senza sentire il bisogno di chiedere se i Napoletani siano anche essi favorevoli o decisamente contrari a tale scelta.

Siamo curiosi di comprendere quali siano le scelte di marketing che spingano a portare i Nostri tesori della Magna Grecia, lontani dalla Nostra Terra, in un luogo totalmente estraneo ad essa per giunta sconosciuto ai più.


Già questo basterebbe per non essere d'accordo con la scelta.

Ma abbiamo, inoltre, il serio timore che , nel burrone della brocrazia tali opere scompaiano per non fare piu ritorno a Napoli come è gia successo tante altre volte in altre situazioni; al tempo stesso, ci rammarichiamo che si conceda alla cittadina di comacchio, nel ferrarese, la opportunita' di godere di una anteprima mondiale mentre cio' e' di fatto negato a casa Nostra.

Tali reperti, infatti, sono da sempre chiusi nei depositi del Museo Archeologico ed i varii direttori, non concedono a nessuno di vederl nè di esporli in strutture Napoletane e della area da cui essi provengonoi; con tanti Palazzi, Ville e Castelli che possediamo, ci chiediamo come mai la cittadina di comacchio abbia piu' titoli per godere di questa anteprima mondiale.

Solleviamo tali perplessita , affinche' si chiarisca tale vicenda con buona pace Nostra e di tanti Napoletani ignari delle decisioni che sono state prese a loro insaputa .

Ci auguriamo che le Istituzioni cittadine, sentano la esigenza di far valere la propria Autorità per approfondire e prendere una decisione a riguardo.

Lo stesso governo, per mano di un altro ministro, ha tentato di sottrarre ai Napoletani addirittura il loro Santo Patrono, San Gennaro; i Napoletani hanno scongiurato tale pericolo dimostrando che , quando vogliono, sanno come difendersi .

Ci Auguriamo, infine, che Napoli non debba sentirsi sempre costretta a "doversi difendere" cosi' come accade dal 1860 ad oggi, in una lunga interminabile e monotona azione di espoliazione dei suoi beni a vantaggio di altri.

Sarebbe ora di iniziare una nuova epoca, in cui Napoli possa finalmente sentirsi LIBERA e CAPACE di trarre beneficio dalle sue proprie potenzialita', siano esse in termini di cose che di persone.

E' durata fin troppo, questa soffocante tendenza ad usare Napoli come miniera da cui attingere, ora industrie, manodopera per le stesse, ora luoghi dove sversare rifiuti tossici di altri, e adesso addirittura Tesoro di San Gennaro e reperti del Museo Archeologico.

Proponiamo quanto di più naturale si possa proporre e cioè che i Nostri Tesori siano messi in mostra sul Nostro territorio al fine di produrre occupazione e benefici ad una Terra troppo a lungo sfruttata ed impoverita.
  • Regno delle Due Sicilie

  • Largo di Palazzo 1 80126 Napoli (NA)

  • Latitudine 40.83651
    Longitudine 14.24861

Regno delle Due Sicilie

Largo di Palazzo 1, 80126 ,Napoli (NA)
  • NO PAST - NO FUTURE

    SENZA PASSATO NON SI COSTRUISCE FUTURO


    La memoria come strumento su cui ricostruire la dignità,
    la dignità come presupposto per accendere le ambizioni
    e queste ultime per valorizzare le capacità che silenziosamente attendono di essere risvegliate per riaffermare i Primati di cui questo angolo di Paradiso è pieno.
  • https://www.facebook.com/Regno.di.Napoli.e.delle.Due.Sicilie/